Viaggiare sicuri in Islanda

by Sebastiano

Viaggiare sicuri in Islanda può sembrare semplice, un paese del Nord Europa all’avanguardia nelle tecnologie rinnovabili e attento all’ambiente non suscita certamente preoccupazioni.

Dopo in mio viaggio qui, posso dirti che spostarsi in questo Paese, soprattutto se si esce dai circuiti turistici, è tutt’altro che una passeggiata. Il pericolo è dietro l’angolo se non sei preparato all’evenienza. L’Islanda è un paese a bassa densità di popolazione e la natura è nella sua fase più bruta e primordiale.

Per questo motivo se sei in procinto di partire per questa grande avventura o semplicemente stai organizzando il tuo viaggio, ti consiglio di appuntare sul tuo taccuino questi piccoli suggerimenti che ti faranno vivere serenamente e in sicurezza il tuo viaggio in Islanda.

In auto

  1. Fai attenzione alle pecore! Nelle aree rurali, non ci sono necessariamente recinzioni che bloccano e separano le pecore dalla strada. Probabilmente scapperanno mentre ti avvicini, ma fai attenzione, soprattutto se una madre e i suoi agnelli si trovano su lati separati della strada. Cercheranno sicuramente di attraversare senza avvisarti.
  1. Riposati ogni due ore! Durante il periodo estivo il sole di mezzanotte farà sembrare le giornate più lunghe, quasi eliminando la necessità di dormire. Assicurati di riposare, un colpo di sonno di sicuro non ti avviserà del suo arrivo.
  1. Indossa gli occhiali da sole. Il sole di mezzanotte è davvero un’esperienza unica, ma se sei alla guida, durante le ore serali, il sole sarà all’orizzonte senza mai tramontare. Risplenderà dritto nei tuoi occhi accecandoti. Per questo indossa i tuoi occhiali da sole, ora potrai farlo anche a mezzanotte senza destare sospetti!
  1. Non fermarti nel mezzo della strada! I paesaggi islandesi sono sconfinati e semplicemente mozzafiato. La desolazione ed il puro contatto con la natura ti faranno sentire come se fossi l’unica persona presente sulla terra. Ma non è cosi’. Per questo motivo fermarsi in mezzo alla strada per scattare una foto o ammirare il paesaggio è estremamente pericoloso. Assicurati di trovare un parcheggio lungo la strada. La maggior parte dei migliori punti di vista hanno un parcheggio!
  1. Preparati a strade sterrate! Più ti allontanerai da Reykjavik, più le strade tenderanno ad essere meno battute e per questo potrà capitare che ti imbatterai in strade sterrate. Qui il limite di velocità è più basso che sulle strade asfaltate. Inoltre verifica bene su che strada ti troverai a viaggiare (QUI puoi trovare una mappa delle strade asfaltate e sterrate aggiornata). Una cosa molto importante! Consulta la compagnia di autonoleggio ed assicurati che la tua auto sia assicurata per la guida su strade sterrate.
  1. Preparati se stai andando lontano dalla città, assicurati di mantenere sempre il serbatoio del carburante almeno mezzo pieno, poiché le stazioni di servizio potrebbero essere poche e lontane tra loro.
  2. Attieniti alla strada! La guida fuoristrada è completamente vietata. Non solo rischi di danneggiare la fragile natura islandese, ma sarai anche soggetto a pesanti multe. Inoltre, un’auto a noleggio molto probabilmente non è assicurata per il danno che causerai in un fuoristrada.
  3. Rispetta le chiusure stradali! Se la strada è chiusa c’è una buona ragione e sicuramente il pericolo è dietro l’angolo. Non ignorare in nessun caso le chiusure stradali.

Pecore sulla strada in Islanda

Escursionismo

  1. Controlla le previsioni meteo! La cosa più importante da ricordare se stai per andare ad affrontare un trekking in Islanda è controllare le previsioni del tempo e pianificare le tue tappe di conseguenza. Anche durante l’estate, gli altopiani islandesi possono sperimentare un clima estremo e particolarmente variabile: sole accecante, venti forti e addirittura neve, tutto nella stessa giornata.
  2. Vestiti in maniera adeguata! Un paio di buone scarpe da trekking è molto importante, specialmente se stai per avventurarti per lunghe escursioni. Avrai anche bisogno di vestiti caldi, anti-vento e anti-pioggia anche in piena estate. Vestiti a strati!
  3. Pianifica! Mappa il tuo percorso e, se stai facendo escursioni lunghe, pianifica bene dove alloggiare e soprattutto le scorte di cibo. L’entroterra dell’Islanda è quasi completamente disabitato, quindi dovrai portare tutto ciò di cui potresti avere bisogno. Pianifica distanze ragionevoli in base al tuo livello di forma fisica e preparazione.
  4. Avverti del tuo percorso! Lascia il tuo piano di viaggio a qualcuno in grado di reagire se succede qualcosa. Puoi anche lasciare i tuoi programmi di viaggio sul sito https://safetravel.is/ o noleggiare un PLB di emergenza (Personal Location Beacon).
  5. Verifica dove stai andando! Porta una mappa, una bussola e un GPS per aiutarti a navigare e a valutare i tuoi spostamenti. Un telefono con una buona batteria (o batterie supplementari) può esserti di aiuto per non perderti.

Cosa fare o non fare

  1. Attieniti ai percorsi segnati dove possibile. Questo può salvaguardare te e anche la natura.
  2. Non campeggiare al di fuori delle aree designate. Campeggiare altrove è rigorosamente vietato.
  3. Rispetta i divieti e le chiusure. Le autorità si aspettano che i visitatori osservino i divieti. Se è stato messo un cartello ci sarà un motivo!
  4. Non costruire cumuli di pietre. Questi sono un utilizzati per segnalare i sentieri attraverso le montagne e le aree disabitate. Costruire falsi segnali può’ rappresentare un serio pericolo per chi arriverà dopo di te.
  5. Rispetta l’ambiente. Cerca di lasciare qualsiasi posti tu abbia visitato come l’hai trovato. E’ un segno di civiltà.
Booking.com

Potrebbero piacerti anche